#pensieridaquerela

A Cremona c’è un compagno che sta in fin di vita. E’ stato picchiato brutalmente da una squadraccia di vili fascisti, circa 60 da Cremona, Brescia e dintorni. La polizia indaga….4 compagni. La stessa che dopo l’intervento ritardato ha caricato i pochi compagni e lasciato sgattaiolare i fascisti.

D’altronde, se in Val di Susa finisci accusato di terrorismo per i danni ad un escavatore, ed uno scrittore può essere accusato di istigazione a delinquere per la difesa degli atti dei NoTav; se nel processo per gli scontri del 2011 sono state chieste pene per un totale di 193 anni nei confronti dei 53 imputati del movimento NoTav a fronte di quello che fecero le forze di polizia in quel giorno (di luglio: capita sempre più di frequente che si ingarellano in modalità fusione atomica nei giorni di luglio), è il minimo che a questi compagni si imputi il fatto che Emilio abbia attaccato così violentemente le spranghe di 60 fasci da ridursi in fin di vita.
Fila tutto!
#EmilioResisti

Giova ricordare:

Casapound attacca, nel 2008, un corteo studentesco a piazza Navona e poi si fa difendere dalla polizia.

Il recente attacco ai tifosi dell’Ardita, squadra di calcio popolare e antifascista di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *